I cookie servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere tutti i cookie del portale web. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente.

Per maggiori informazioni consultare la Policy Chiudi

Servizio di inoltro telematico


Servizio del Ministero dell'Interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione, per la compilazione e l'invio di:

  • domande di nulla osta al lavoro per cittadini extracomunitari
  • domande di ricongiungimento familiare
  • domande di conversione del permesso di soggiorno
  • comunicazione dei dati del proprio nucleo familiare al fine della sottoscrizione dell'Accordo di Integrazione
  • richiesta di ammissione al test di conoscenza della lingua Italiana ai fini del rilascio del permesso di soggiorno
         CE per soggiornanti di lungo periodo
  • domande di cittadinanza italiana
  • Servizio di consultazione dello stato della domanda presentata in cartaceo


  • Cittadinanza


    Devi registrarti la prima volta e poi accedere per:

  • Compilare ed inviare la domanda
  • Visualizzare lo stato della domanda

  • Prima di procedere leggere le risposte alle domande più frequenti (FAQ)

    Si comunica che dall'11 febbraio sarà possibile per le parti unite civilmente, ai sensi della legge 20/05/2016, n. 76 "Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze.", inoltrare on line le richieste di cittadinanza italiana.


    NOVITA'



    ATTENZIONE: A partire dalle ore 18.00 del giorno 10 maggio 2018 potranno verificarsi disservizi temporanei sulla disponibilità dell'applicazione. Il servizio riprenderà regolarmente alle ore 07.00 del 11 maggio 2018

    Decreto Flussi 2018

    Si comunica che a partire dalle ore 09:00 del 18 gennaio 2018 saranno disponibili per la pre-compilazione i moduli per la presentazione delle istanze di lavoro non stagionale ed autonomo di cui al DPCM 15 dicembre 2017. I termini per l'invio delle istanze di lavoro non stagionale ed autonomo saranno aperti dalle ore 09:00 del 23 gennaio 2018.
    Inoltre, a partire dalle ore 09:00 del 24 gennaio 2018, saranno disponibili per la pre-compilazione i moduli per la presentazione delle istanze di lavoro stagionale di cui al DPCM 15 dicembre 2017. I termini per l'invio delle istanze di lavoro stagionale saranno aperti dalle ore 09:00 del 31 gennaio 2018.
    Entrambe le tipologie di moduli saranno disponibili fino a tutto il 31 dicembre 2018.
    Di seguito si riporta l'elenco dei modelli di domanda:
    • Modelli A e B per i lavoratori di origine Italiana residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile.
    • Modello BPS richiesta nominativa di nulla osta riservata all'assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali.
    • Modello LS conversioni dei permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell'UE in permesso di lavoro subordinato.
    • Modello LS1 richiesta di Nulla Osta al lavoro domestico per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.
    • Modello LS2 conversioni dei permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell'UE in lavoro autonomo.
    • Modello VA conversioni dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in permesso di lavoro subordinato.
    • Modello VB conversioni dei permessi di soggiorno per lavoro stagionale in lavoro subordinato.
    • Modello Z conversione dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in lavoro autonomo.
    • Modello C richiesta di nulla osta al lavoro subordinato stagionale.

    Per informazioni di dettaglio circa la compilazione si rinvia alle istruzioni disponibili nelle pagine dei moduli stessi.
    Si avvisa inoltre che, a causa degli aggiornamenti tecnologici nel frattempo intervenuti, per il modello C (richiesta di nulla osta al lavoro subordinato stagionale) non è possibile clonare istanze precedenti all'anno 2014.



    Si comunica che nella giornata del 20 dicembre, verranno rilasciati gli aggiornamenti ai moduli di ricongiungimento familiare (SM, T e GN) in ottemperanza alle disposizioni di cui al D.L. n. 13/2017, pertanto, per l'intera giornata il sistema non sarà disponibile.
    Per informazioni sulle modifiche apportate, che, in sintesi, riguarderanno nuove modalità di comunicazione tra gli Sportelli unici e l'utenza, si prega di far riferimento al manuale aggiornato (versione 2.4).
    Ci scusiamo anticipatamente per il disagio arrecato.


    ATTENZIONE: in data 04/10/2017 sono state rilasciate le nuove funzionalita' di comunicazione tra i richiedenti i ricongiungimenti familiari e gli Sportelli Unici per l'Immigrazione, al riguardo, si prega di leggere attentamente il manuale del sistema al fine di conoscere le novita' introdotte relativamente ai modelli SM, T e GN.

    Il D.L. 17/02/2017, n. 13, ha modificato l'art. 29 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 ed ha previsto che la domanda di nulla osta al ricongiungimento familiare, deve essere inviata, con modalità informatiche corredata della relativa documentazione allo Sportello unico per l'immigrazione presso la Prefettura competente per il luogo di dimora del richiedente. Pertanto, a decorrere dal 17 agosto 2017, per i soli moduli di istanza di Nulla Osta al ricongiungimento familiare, moduli SM (che sostituisce il vecchio S) T e GN, saranno presenti le pagine necessarie ad effettuare l'upload dei documenti richiesti per la presentazione di tali istanze. Ogni documento allegato dovrà avere una dimensione massima di 3MB, i formati ammessi sono: PDF, JPEG, TIFF. Si raccomanda di nominare i file da allegare all'istanza evitando caratteri speciali (punti, trattini, ecc).
    Per i dettagli della documentazione da allegare si rimanda alle istruzioni reperibili nelle pagine di compilazione dei singoli modelli.

    Sportello Unico Immigrazione / Nuova Funzionalità

    A partire dal 15 giugno 2017 verrà rilasciata, in via sperimentale, la nuova funzione di auto-prenotazione degli appuntamenti per le pratiche di Sportello Unico per l'Immigrazione. La funzione consentirà di prenotare appuntamenti per i soli Sportelli Unici per l'Immigrazione di Roma e Latina che nei prossimi mesi parteciperanno alla sperimentazione.
    L'introduzione di questa nuova funzionalità, consentirà agli utenti del sistema di inoltro telematico delle istanze (i richiedenti il nulla osta) di autoconvocarsi presso lo Sportello per svolgere le varie pratiche nei gironi ed orari definiti dagli stessi Sportelli Unici per l'Immigrazione.

    Al riguardo si precisa che gli appuntamenti prenotati dagli utenti esterni potranno comunque essere modificati da parte degli Operatori di Sportello sulla base delle esigenze dei singoli Uffici

    Sono state individuate le seguenti tipologie di appuntamenti:
    • Ricongiungimenti familiari - Convocazione richiedente per consegna documentazione richiesta:
    • la prenotazione di questo appuntamento sarà possibile solo dopo che l'istanza abbia ottenuto il parere positivo della Questura.

    • Ricongiungimenti familiari - Convocazione richiedente per ritiro comunicazione nulla osta:
    • la prenotazione dell'appuntamento riguarda il ritiro della comunicazione di rilascio nulla osta per tutti i familiari compresi nella domanda (N familiari -> un solo appuntamento).

    • Procedura di primo ingresso beneficiari:
    • la prenotazione di questo appuntamento è consentita solo successivamente al rilascio del Visto da parte del MAE; nel caso di pratiche di ricongiungimento familiare con più beneficiari, è possibile sia prenotare appuntamenti per un solo familiare (nel caso ad es. di ingressi in Italia dilazionati nel tempo) che prenotare per tutti i familiari un unico appuntamento nella stessa giornata.

    • Stagionali - Convocazione richiedente per ritiro comunicazione nulla osta:
    • la prenotazione dell'appuntamento riguarda il ritiro della comunicazione di rilascio nulla osta per i lavoratori stagionali.

    • Flussi - Convocazione richiedente per ritiro comunicazione nulla osta:
    • la prenotazione dell'appuntamento riguarda il ritiro della comunicazione di rilascio nulla osta per le pratiche di c.d. decreto flussi.

    • Conversioni - Convocazione richiedente per ritiro comunicazione nulla osta o per ritiro comunicazione autorizzazione alla conversione:
    • la prenotazione dell'appuntamento riguarda il ritiro della comunicazione di rilascio nulla osta per le pratiche di Conversione (LS, LS1, LS2 e V2, VA, VB, Z, Z2)

    • Art. 27 - Convocazione richiedente per ritiro comunicazione nulla osta:
    • la prenotazione dell'appuntamento riguarda il ritiro della comunicazione di rilascio nulla osta per le pratiche dei flussi Art. 27, ad eccezione del flusso BC, FR e le Comunicazioni (flussi D, DS, E, G, H, I, L, M, N, O).

    • FR e BC - Convocazione richiedente per consegna documentazione richiesta:
    • la prenotazione dell'appuntamento riguarda le pratiche del flusso FR o del flusso BC.

    • FR e BC - Convocazione richiedente per consegna comunicazione nulla osta:
    • la prenotazione dell'appuntamento riguarda il ritiro della comunicazione di rilascio nulla osta per le pratiche dei flussi FR e BC.

      A queste tipologie, solo se abilitata dagli Sportelli Unici per l'Immigrazione, si aggiunge la possibilità di rendere disponibili appuntamenti per:

    • Richiesta Informazioni:
    • Per maggiori dettagli riguardo alle funzioni disponibili, si rimanda al manuale dell'applicazione aggiornato.

    Si comunica che dall'11 febbraio sarà possibile per le parti unite civilmente, ai sensi della legge 20/05/2016, n. 76 "Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze.", inoltrare on line le richieste di cittadinanza italiana.

    Si informano gli utenti che, al fine di garantire maggiore sicurezza nell'utilizzo del portale, l'utenza verrà bloccata dopo 4 tentativi di accesso con credenziali errate (nome utente e/o password).

    Pertanto, qualora non si fosse sicuri della password, si consiglia di procedere da subito con il recupero della stessa.

    Sarà comunque possibile recuperare le utenze bloccate tramite apposita procedura guidata.

    Inoltre, saranno bloccate le utenze associate ad indirizzi con domini non ammessi (es. @mail.ru; @163.com; @yopmail.com, ecc.) ed impedita la registrazione di nuovi utenti con email riferibili a tali domini. Gli utenti già registrati con email appartenenti a tali domini che intendono continuare ad utilizzare il portale, potranno farlo registrandosi nuovamente con un indirizzo email di un dominio ammesso (es.: @gmail.com; @libero.it; @yahoo.com; @hotmail.com; ecc.) e richiedere all?Help desk il trasferimento sulla nuova utenza delle eventuali istanze gia' inviate con la precedente.


    AVVISI

    DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE ALLO SPORTELLO UNICO PER L'IMMIGRAZIONE DA PARTE DELL'ENTITA' OSPITANTE STABILITA IN ITALIA AI FINI DEL RILASCIO DEL NULLA OSTA AL TRASFERIMENTO INTRA-SOCIETARIO


    1. Lettera di incarico, da parte dell'impresa stabilita nel paese terzo (impresa distaccante), al trasferimento intra-societario del lavoratore dipendente presso l'entità ospitante (propria sede/filiale/rappresentanza/stesso gruppo di imprese), stabilita in Italia, tradotta in lingua italiana e legalizzata dall'Autorità diplomatico/consolare italiana all'estero (fatte salve le diverse disposizioni contenute nelle convenzioni internazionali in vigore per l'Italia); il documento dovrà indicare:
    • durata del trasferimento del lavoratore (dati anagrafici) per un periodo temporaneo di mesi (durata massima è tre anni per i dirigenti e lavoratori specializzati e un anno per lavoratori in formazione). Il legame societario dovrà essere dimostrato con apposita documentazione;
    • data di assunzione del lavoratore presso l'impresa distaccante (rapporto di lavoro della durata di almeno tre mesi ininterrotti precedenti il trasferimento);
    • indirizzo in Italia dell'entità ospitante presso la quale il lavoratore svolgerà l'attività lavorativa;
    • qualifica, esperienza professionale in possesso del lavoratore (eventuale possesso di qualifica elevata, adeguata esperienza professionale per attività che richiede conoscenze specifiche, eventuale appartenenza ad un albo professionale, possesso del riconoscimento qualifiche professionali per le professioni regolamentate ai sensi del D.Lgs. 206/2007);
    • la qualifica e la mansione che verrà a ricoprire in Italia:
      1. dirigente;
      2. lavoratore specializzato;
      3. lavratore in fromazione;
    • titolo di studio in possesso del lavoratore (diploma universitario per il lavoratore in formazione);
    • piano formativo del singolo lavoratore in formazione contenente la durata, gli obiettivi formativi e le condizioni di svolgimento della formazione;
    • impegno al rispetto delle condizioni di lavoro, occupazione e retributive previste dalle disposizioni normative e dai contratti collettivi applicati ai lavoratori che effettuano prestazioni lavorative analoghe nel luogo in cui si svolge il trasferimento;
    • impegno ad ottemperare a tutti gli obblighi contributivi previdenziali ed assistenziali previsti dalla normativa italiana, salvo che non vi siano accordi di sicurezza sociale con il Paese di appartenenza; in presenza di accordo di sicurezza sociale allegare attestato di copertura previdenziale rilasciato dall'Istituzione previdenziale alla quale il lavoratore è iscritto nel paese di origine con l'indicazione del periodo di copertura.

    2. Documenti di identità:
    • copia del passaporto o documento equipollente del lavoratore in trasferimento;
    • fotocopia del documento d'identità del legale rappresentante dell'entità ospitante richiedente (se straniero sarà necessario produrre anche copia del titolo di soggiorno).

    Accordo di Integrazione

    Visualizzazione dei dati dell'accordo sottoscritto dallo straniero: Lo straniero che ha sottoscritto un accordo di integrazione puo' visualizzare lo stato dell'accordo sottoscritto.

    Modifica dati recapito: Lo straniero che ha sottoscritto un accordo di integrazione può modificare i dati di recapito.

    Comunicazione dei dati del nucleo familiare da parte dello straniero che dovrà sottoscrivere l'accordo di integrazione: La comunicazione deve essere inviata dal lavoratore straniero, successivamente all'inoltro della domanda di nulla osta da parte del datore di lavoro, per completare le informazioni sul proprio nucleo familiare. Per la compilazione della comunicazione è necessario accedere alla sezione "Richiesta Moduli" (Modulo "CNF").

    Prenotazione test italiano/cultura civica Lo straniero, dopo l'avvio della verifica dell'Accordo, 2 anni dopo la sottoscrizione dello stesso, può prenotare il test integrato di italiano/cultura civica o, se già in possesso di un attestato di conoscenza della lingua italiana (con livello A2 parlato), al solo test di cultura civica.

    Per la compilazione è necessario accedere alla sezione "Accordo Integrazione".

    N.B. Il Test di italiano superato ai fini della richiesta di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo non è valido ai fini della verifica dell'Accordo di integrazione.


    Richiesta di partecipazione al test di conoscenza della lingua italiana ai fini del rilascio del Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo

    La richiesta di prenotazione al test va presentata solo dagli stranieri in possesso dei requisiti per richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

    Gli stranieri che presentano richiesta di aggiornamento del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo non devono sostenere il test di italiano e pertanto non devono presentare la relativa domanda.

    Per la compilazione è necessario accedere alla sezione "Richiesta Moduli".

    Le Prefetture potranno inviare la convocazione al Test per mezzo posta elettronica in caso venga indicato un indirizzo PEC valido.

    La sede, data e orario del test saranno, comunque, reperibili nella sezione "Richiesta Moduli" in corrispondenza al modulo TI di richiesta Test precedentemente inviata.

    Si specifica che, in caso di assenza ingiustificata o non superamento del test, sarà possibile inviare una nuova richiesta solo dopo 90 giorni. E' possibile giustificare l'assenza tramite l'invio di certificato medico rilasciato da medico o struttura del SSN per mezzo fax o posta elettronica alla scuola dove si svolgerà il test entro la data di esame.

    Le Prefetture gestiranno il procedimento e invieranno i risultati alle Questure.






    Informativa sulla privacy




     
    Trova Subito
     
     

    © Ministero dell'Interno. Tutti i diritti riservati - v 5.2.2
    Informativa

    solidarietà sociale governo italiano